Skip to main content

Puoi avere una sola linea di codice, neanche un plugin, una linea, che ti rallenta più di 250 plugin che caricano codice solo e quando serve.

Puoi avere un plugin di 300 Mb che ê più leggero di una singola linea di codice.

Se un plugin è fatto in modo modulare e chiama il suo codice in base a delle condizioni, il suo codice girerà solo e dove serve. E magai lo zip del plugin pesa 300 Mb perché é pieno di file, che però non vengono chiamati tutti insieme. In realtà non esistono plugin di 300 Mb, ma se esistessero e chiamassero il codice in modo modulare, non é detto che siano più pesanti.
Detto questo, nella pratica la maggior parte dei plugin, anche quelli considerati ottimi plugin e con milioni di installazioni e amati da tutti (es. Contact Form 7) caricano codice ovunque anche non dovrebbero.
All’atto pratico quindi, se tu hai tanti plugin, per una legge statistica ne avrai qualcuno che aggiunge peso dove non deve. E se sommi tutti questi pesi avrai un grosso peso, e lo hai in tutte le pagine. Contact Form 7 ad esempio carica i suoi assets anche dove non hai formulari di contatto. Almeno fino all’ultima volta che l’ho visto.
A parte il fatto che probabilmente ti rallentano il sito, ti sarà più difficile fare manutenzione. Se hai un problema, per capire la causa avrai più plugin da analizzare. Quando fai aggiornamenti, avrai più rischio che uno dei plugin aggiornato provochi problemi. Quindi diciamo che è conveniente avere meno plugin possibili. Ma meno possibili non vuol dire che devi rinunciare a delle funzonailità. Se ti serve un plugin metti il plugin, ma attenzione a che plugin, e mettilo solo se ne vale la pena. E magari fai un test con e senza plugin per vedere cosa cambia in termini di performance.
Se poi vuoi ottimizzare puoi installare Freesoul Deactivate Plugins per caricare i plugin solo dove servono. Se ad esempio hai Contact Form 7, lascialo attivo solo dove hai un formulario e così via. Con alcuni plugin come SliderRevolution, o mattonazzi simili vedrai il sito rinascere, con altri leggeri vedrai una differenza più piccola, ma se ne hai tanti sicuramente un miglioramento complessivo lo noterai.
Qualcuno ti ha detto che se hai il server potente puoi avere tanti plugin. No questo non è vero. Puoi avere il server più potente del mondo, ma tieni conto che gli assets che caricano i plugin (quelli che li caricano) devono viaggiare sotto forma di pacchetti dal server al browser del visitatore, e poi quel browser deve farci qualcosa con quei file.
La potenza del server è molto importante nel periodo di tempo in cui il server prepara la pagina prima di inviarla al browser, ma una volta che “apre i cancelli”, la pagina che è la prima che parte dal server e va al browser deve viaggiare in rete, e così poi tutti i componenti.
Il server è molto importante, ma da solo anche se potentissimo, se hai un sito pieno di assets pesanti, non c’è server che possa aiutarti. Il server non lancia gli assets come si fa con uno shuttle, e più la spinta è alta più vanno veloci 🙂 Deve essere veloce a trovare i files nel caso degli assets e a interrogare il database mentre prepara la pagina (se senza cache lato server), ma più di quello (che è comunque importantissimo) non può fare.
Con un server super potente non noti siti lentissimi perchè bene o male per “riempire” la viewport basta che arriva la pagina e i primi assets necessari per il first rendering. Vedrai poche volte un sito esageratamente lento se il server è potentissimo, ma noti differenze enormi tra siti ben ottimizzati e siti non ottimizzati. Un sito ottimizzato bene su server scadente è di solito più veloce di un sito ottimizzato male su server potente. Ma la situazione cambia drasticamente se hai un traffico elevato e la pagina non è servita da cache. In quel caso con un server scadente il server può andare giù.
Il server diventa importantissimo per siti trafficati con richieste di potenze elevate. Il fatto che se hai un server potente hai un sito sicuramente veloce non è vero.