fbpx

Qualche mese fa Messenger ha annunciato la rimozione della funzione di broadcasting attraverso Messenger (quindi di conseguenza da tutte le piattaforme di Messenger Bots).

Negli ultimi mesi ci sono stati molti aggiornamenti, per questo ho voluto aspettare l’ultimo momento per scrivere un documento dettagliato che descriva una situazione attuale.
Per prima cosa, voglio chiarire un po’ di terminologia. Parleremo di “Broadcast” e di “regola 24+1”.
Non sai cos’è un Broadcast?
Un “broadcast” è un messaggio non legato ad alcuna automazione, che puoi inviare alla tua lista di contatti su Messenger utilizzando piattaforme come Manychat, Chatfuel, Chatbot Plus e tante altre.
Scrivi il tuo messaggio, scegli chi della tua lista di contatti dovrà riceverlo, programmi l’invio nella data ed ora che preferisci.
Non sai cos’è la regola 24+1?
La regola “24+1” indica quando è possibile inviare messaggi promozionali con il tuo bot. La regola dice che:
  • Puoi inviare messaggi promozionali entro 24 ore dall’ultima interazione con il bot
  • e un altro messaggio di “follow up” dopo le suddette 24 ore.
Questa regola vale per tutti i messaggi automatici e non, inviati dal bot.
Ogni volta che l’utente interagisce con un messaggio non promozionale entra in questa finestra temporale in cui il tuo bot può inviare messaggi promozionali.
CHE COSA È CONSIDERATO NON PROMOZIONALE?
Un messaggio non-promozionale prima di tutto non contiene nessun link che porta ad una pagina di vendita o pagina commerciale di alcun genere e non fa riferimento a nessun prodotto o servizio. Ragion per cui, consiglio di non inserire nessun link che porti fuori da Messenger nei messaggi non-promozionali. A livello testuale, il messaggio non deve contenere riferimento a prodotti, coupon, sconti, saldi, prezzi o offerte. Adesso che abbiamo chiarito un po di terminologia, siamo attrezzati per affrontare i cambiamenti!

Cosa conta come interazione?

Un messaggio, una quick reply, un click sul tasto “inizia”, un click su un qualunque pulsante che porta ad un flusso del bot. Insomma, qualunque risposta guidata e non, che l’utente da al bot. Un click che porta fuori da messenger non vale come interazione.
Adesso che abbiamo chiarito un po di terminologia, siamo attrezzati per affrontare i cambiamenti!
Che cosa è considerato non-promozionale?
Un messaggio non-promozionale prima di tutto non contiene nessun link che porta ad una pagina di vendita o pagina commerciale di alcun genere. Per essere sicuri, consiglio di non inserire nessun link che porta fuori da Messenger nei messaggi non-promozionali.
A livello di testo, il messaggio non deve contenere riferimento a prodotti, coupon, sconti, saldi, prezzi o offerte.

I CAMBIAMENTI

Cominciamo:
I broadcasts saranno divisi in 5 categorie:
  1. subscriptional content,
  2. non-promotional content,
  3. promotional content
  4. follow-up content
  5. sponsored messaging.
1- Subscriptional content: I Subscription Message permettono alla tua pagina Facebook di inviare messaggi non-promozionali a patto che la tua pagina sia stata approvata per una delle seguenti categorie: News, Productivity e Personal Trackers.
Per inviare questi messaggi, dal 31/7/2019 la tua pagina dovrà superare un processo di approvazione che consiste nel specificare a che categoria appartengono i tuoi messaggi  (News, Productivity e Personal Trackers). Entrerò nei dettagli nel punto successivo.
2- Non-Promotional content:  I non-promotional message sono messaggi non-promozionali e sono inviabili in qualunque momento anche senza approvazione della pagina, a patto che rientrino in uno di questi 16 tags:
Business Productivity
  • Community Alert
  • Confirmed Event Reminder
  • Pairing Update
  • Account Update
  • Application Update
  • Payment Update
  • Personal Finance Update
  • Shipping Update
  • Reservation Update
  • Issue Resolution
  • Appointment Update
  • Game Event
  • Transportation Update
  • Feature Functionality Update
  • Ticket Update
Mi aspetto che la lista di tags cresca in futuro grazie al feedback degli utenti.
Se nessuno di questi Tags descrive il tipo di messaggi che vuoi inviare, dovrai superare il processo di approvazione per Subscriptional Content che ti permette di inviare messaggi senza l’uso di questi tag.
3 – Promotional content: Questi sono messaggi promozionali inviabili solo a coloro che non hanno ancora ricevuto un messaggio promozionale nelle 24 ore dopo l’ultima interazione. (Regola 24+1)
4 – Follow-up content: Questi sono messaggi promozionali inviabili solo a coloro che non hanno ancora ricevuto un messaggio di followup nelle 12 ore dopo il promotional content (Regola 24+1)
5 – Sponsored Messaging: Gli sponsored messages possono essere promozionali e sono inviabili a tutta la tua lista di contatti in ogni momento, ma funzionano come inserzioni: pagherai un tot a messaggio inviato, quindi più è grande la tua lista di invio, più costeranno.
Cosa fare per adattarsi a questo cambiamento?
Definiamo se la tua pagina ha bisogno di essere approvata per subscriptional content oppure no.
I messaggi non-promozionali che vuoi inviare rientrano in almeno uno dei tags del non-promotional content?
Se la risposta è Sì, allora non ti occorre la funzione di Subscriptional content poichè non ne utilizzerai le funzioni.
Credi di voler inviare messaggi non-promozionali che non rientrano in nessun tag del non-promotional content?
Se la risposta è Sì, allora procedi fai in modo di essere approvato per Subscriptional content per poter inviare messaggi fuori dai 16 tags del non-promotional content.
ATTENZIONE: L’approvazione per Subscriptional Content non ti permette di inviare quello che vuoi. I tuoi messaggi dovranno comunque rientrare nelle categorie: News, Productivity e Personal Trackers, e non potranno essere promozionali.
Come farsi approvare?
Vai sulle impostazioni della tua pagina. Nella sezione “Messenger Platform” troverai la voce “Subscriptional Messaging” con un’opzione per richiedere accesso alla funzione. Si aprirà un form composto di 3 sezioni
Dovrai scegliere a quale categoria appartengono i tuoi messaggi non-promozionali: News, Productivity e Personal Trackers
Dovrai descrivere come intendi utilizzare il subscription messaging per inviare messaggi non-promozionali ai tuoi contatti
Dovrai fornire degli esempi di messaggi che intendi inviare.
Consigli utili per farsi approvare:
Leggi attentamente le parole utilizzate da Facebook nel descrivere cosa è permesso e cosa non. Riutilizza quelle parole per far provare che hai capito.
Evita di mettere più di 2 esempi. Ogni esempio sarà un’occasione in più per sbagliare e far bocciare la tua domanda. Vai sul sicuro.
ATTENZIONE: Se intendi ottenere l’approvazione per poi non seguire le regole, te lo sconsiglio vivamente. Sarà un’ottima occasione per Facebook per levarti completamente l’accesso a Messenger dalla pagina o bloccare la pagina stessa.
2) Fai in modo di poter generare interazioni con il tuo bot che apriranno la finestra 24+1
Se intendi inviare messaggi promozionali ai tuoi contatti Messenger, è importante che tu possa fare in modo che questi interagiscono con il tuo bot, per entrare nella finestra 24+1 e quindi per poter inviargli messaggi promozionali.

Eccoti qualche strategia utile:

Utilizza Subscriptional content o Non-promotional content per generare un’interazione. Quindi fai in modo che la prima interazione con il tuo bot sia non promozionale.
“Ciao FirstName, Messenger ha pubblicato i cambiamenti che entreranno in vigore dal 31/7! Tu cosa ne pensi?”
Se hai le email dei tuoi contatti (altamente consigliato), utilizzale per far interagire con il tuo Bot e quindi fare entrare gli utenti nella finestra 24+1
Utilizza post organici sulla tua pagina, live chat sul sito, e tutti i plugin messi a disposizione da Manychat per tenere il tasso di engagement con il tuo bot alto.
Sfrutta l’ultimo messaggio della regola 24+1 per far interagire l’utente e farlo rientrare nella finestra di 24+1. Quindi:
Engagement -> Messaggio promozionale -> Messaggio non promozionale -> Engagament -> Messaggio promozionale -> ecc.
La mia onesta opinione su tutto questo:
Messenger è un canale che è stato travestito da Email, da sito web, da app e da tante altre cose che non è.
Questi updates renderanno Messenger un luogo in cui le aziende potranno veramente avvicinarsi ai propri utenti in modo personale, per aiutarli quando hanno bisogno e sì, per proporre loro servizi quando è tempo di farlo.
L’asset sta nella conversazione, non nel contatto.
Chi ha liste di email da 100k persone con tassi di apertura del 3% sa di cosa parlo.
Ricordiamoci sempre che Messenger è quel posto che usiamo per parlare con gli amici, i colleghi o con i parenti. E va rispettato come tale.

Eccovi qualche ultimo consiglio:

Puntate sulla qualità della conversazione, non sul numero di contatti. Se non avete 1 minuto da dedicare alle domande dei vostri contatti, tanto vale non averli (chi è iscritto al mio bot sa bene di cosa parlo)
Più contatti avete, più dovrete automatizzare. Più automatizzate, meno personale diventa il canale. Trovate il giusto equilibrio tra automazione e conversazione umana, e vincerete.
Ricordatevi questo è un canale di marketing relazionale. Prima di inviare un messaggio promozionale, presentatevi, lasciate che l’utente si presenti, chiedetegli un’opinione su qualcosa, rispondete. Io quando invio un broadcast, non mi alzo dalla sedia e vado a fare altro, ma rimango nei paraggi perchè so che questo è il momento migliore per iniziare una conversazione.
Spero di avervi dato qualche spunto utile per affrontare questi cambiamenti e il Messenger Marketing in generale!